Passaggio pedonale percorso da torrente

passaggio pedonale torrenteE’ questa la sorgente/fonte perenne che alimenta il piccolo torrente che scorre lungo il passaggio pedonale che sovrasta la strada che da Via Manzoni conduce a Pieve di Campo a Ponte San Giovanni. Da giorni questo tratto pedonale, molto utilizzato dagli abitanti del popoloso quartiere a monte del paese, è diventato un pericoloso e viscido camminamento per l’acqua che vi scorre tranquillamente. La zona è ricca di falde acquifere se si considera che le ferrovie dello stato avevano un contratto con un privato, con residenza di fronte alla stazione ferroviaria, per rifornire di acqua le locomotive a vapore. Per tornare alla nostra “sorgente”, risalendo il corso del torrentello, si è giunti alla scoperta di un tubo di plastica da 8 pollici (così è calcolato il diametro di questi manufatti) che riversa liberamente acqua sul marciapiede, quando sarebbe stato sufficiente fare una piccola traccia e incanalare il flusso sul dirimpettaio “tombino” posto sul lato della carreggiata a circa 80 centimetri di distanza. Ma forse il lavoro era troppo facile e poco redditizio sia per chi doveva realizzarlo sia per il committente. Il tempo e il gelo è stato clemente in questi giorni, ma se fosse gelato chissà che bei voli e che belle fratture si sarebbero verificate senza che si potesse imputare a qualcuno la responsabilità. La zona in questione è quella della perenne pozzanghera o buca, proprio al centro della strada di collegamento indicata, che dal 1° gennaio al 31 dicembre è sempre colma di acqua. Proprio di recente, dopo una nostra segnalazione, è stata ricoperta in fretta e furia, ma dopo quattro giorni esatti l’acqua ha avuto di nuovo la meglio disintegrando il lieve e inconsistente strato di catrame(?) posto a sanare un guaio che forse viene dal profondo. I latini dicevano, non a caso, “gutta cavat lapidem”, figuriamoci due o tre centimetri di catrame e breccino messo a la male in peggio.
(fonte: Gino Goti)

Author: admin

Share This Post On
468 ad