Alvaro Fiorucci alla Pro Ponte e camminata etrusca

fiorucci e carmignani 2 proponteAlvaro Fiorucci, giornalista (è caporedattore del TG TRE regionale della RAI) e scrittore ha inaugurato una serie di presentazioni di libri e autori di successo nella sede della Pro Ponte a Ponte San Giovanni. Quello della cultura contemporanea è uno dei filoni in cui si articola la multiforme attività dell’associazione presieduta da Antonello Palmerini. A presentare Fiorucci, a stimolarlo per conoscere cosa c’è dietro ai suoi libri è stato il collega Italo Carmignani (nella foto). Tre i titoli dei libri di Fiorucci di cui si è parlato: “48Small- il dottore di Perugia e il mostro di Firenze” dove l’autore ricostruisce 10 anni di inchiesta scomoda, piena di colpi di scena, a partire dai fatti del 1985 e che ancora non è chiusa definitivamente. Quindi “Il cacciatore di bambini – biografia non autorizzata del mostro di Foligno” per ripercorrere le tappe di indagini complesse che non sono riuscite a fermare in tempo il geometra folignate Luigi Chiatti. E infine “Un bambino da fare a pezzi: sequestro e liberazione di Augusto De Megni”, la cronaca, oltre l’ufficialità del rapimento di un ragazzino che ritornerà all’attenzione dei media tanti anni dopo vincendo una fortunata edizione del “grande fratello”. Gli ultimi due volumi sono in seconda edizione con una nuova grafica e un’appendice di documenti mai pubblicati integralmente. Un aperitivo di benvenuto prima della presentazione ha accolto gli ospiti: un pubblico selezionato e partecipe alle vicende raccontate nei tre volumi firmati da Morlacchi editore. Al termine la Pro Ponte ha offerto la degustazione di un piatto caratteristico, salumi della GBR e vini della Cantina dei Colli Amerini del gruppo Grifolatte. E’ iniziato con questo evento il coinvolgimento diretto delle attività commerciali di Ponte San Giovanni con le manifestazioni organizzate dalla Pro Ponte.
Anche la prima camminata etrusca dell’anno, svoltasi sulle strade poderali attorno al centro abitato con la partecipazione di una cinquantina di “atleti”, è stata salutata dai titolari della pizzeria Julia di via Manzoni che hanno offerto ai camminatori assaggi dei loro prodotti.
(fonte: Gino Goti)

Author: admin

Share This Post On
468 ad