Etrusco d’oro 2014, consegnato il premio al Cardinale Bassatti

etrusco doro a cardinale bassetti 2014 005“Tu sarai un prete etrusco” aveva profetizzato padre Ernesto Balducci a un giovanissimo Gualtiero Bassetti. “Ma mai – ha detto il Cardinale ricevendo l’Etrusco d’Oro alla Pro Ponte – avrei pensato di diventare Arcivescovo di Perugia e ora…”Lucumone” di una delle 12 città della lega etrusca e destinatario, oggi, di questo prestigioso riconoscimento”. Erano presenti oltre duecento persone alla festa in onore del Cardinale…Etrusco: c’erano i tre parroci del territorio di Ponte San Giovanni: don Gianluca, don Luca e don Claudio, c’era l’amico di sempre della pro ponte senatore Asciutti, c’erano, proprio al tavolo d’onore, Wladimiro Boccali e Andrea Romizi in ballottaggio per l’elezione a sindaco di Perugia, c’erano vecchi consiglieri comunali e neo eletti, la senatrice Cardinali la consigliera regionale Rosi. E poi tanti amici della Pro Ponte ed esponenti del mondo imprenditoriale ed economico. Prima della consegna del premio il Cardinale è stato…sottoposto a una simpatica intervista cui si è prestato rispondendo spiritosamente alle domande che indagavano sulla sua vita e sulla sua vocazione. E’ emersa tutta la sua umanità, tutto il suo amore per il prossimo, tutte le sue attenzioni e preoccupazioni per i giovani e per i problemi sociali e di lavoro che li riguardano. Ma, ricordando parole di La Pira, ex sindaco di Firenze, ha detto ai giovani “Guardate grande, guardate lontano e continuate a sognare. Fate come le rondini che volano sempre verso la primavera e se continua questo tempo forse presto arriveranno e speriamo che arrivino anche le rondini di altre primavere di cui, particolarmente in questo momento, ci sarebbe bisogno”. Grandi applausi alle parole e alla simpatia del presule rimasto meravigliato dell’accoglienza e della interessante sede della Pro Ponte. L’Etrusco d’Oro, opera dello scultore Ulderico Pettorossi, è stato consegnato al Cardinale da Fausto Cardinali ed Antonello Palmerini. Nelle precedenti edizioni il riconoscimento era andato a Filippo Timi, Enrico Vaime, Brunello Cucinelli, Serse Cosmi. La serata è stata allietata da un duetto musicale, violino e pianoforte, di due giovani artiste ponteggiane Eleonora Tateo e Alessia Di Pisa. Il Cardinale salutando ha ricordato il pellegrinaggio di domenica prossima a Roma dove prenderà possesso della Basilica di Santa Cecilia assegnatagli da Papa Francesco che era stata del Cardinale Martini. Ringraziamenti a tutti i presenti e alla Pro Ponte che ha destinato un contributo alla Casa di Accoglienza della Caritas Umbra a Radulac in Kossovo.

(fonte: Gino Goti)

Author: admin

Share This Post On
468 ad